Analisi legionella: perché è importante e qual è il metodo di analisi legionella

Tu sei qui:

Che si tratti di aziende di trasformazione agroalimentari, di industrie alimentari, di ristoranti, di strutture ricettive, di Comuni o di appartamenti privati, il risultato non cambia: l’analisi della legionella è un’attività necessaria (e in alcuni casi obbligatoria) per valutare le condizioni di una struttura soggetta a contaminazione e a rischio di contagio di legionellosi. Con tale termine sono indicate tutte le forme di infezione causate da varie specie di batteri gram-negativi aerobi del genere legionella: fino a oggi ne sono state identificate più di 40 specie, tra cui la pneumophila è la specie più pericolosa e ad essa sono imputati più del 90% dei casi europei.

Analisi della legionella: perché è importante

I batteri della legionella sono presenti nei fiumi, nei laghi, nei pozzi, nelle acque termali e pure negli acquedotti. La sola presenza di questi batteri non costituisce pericolo per le persone, in quanto, affinché prolifichi, devono sussistono contemporaneamente alcune condizioni: la temperatura di sviluppo (che è massima a circa 37 gradi centigradi), l’ambiente aerobico (cioè con presenza di ossigeno), la presenza di elementi nutritivi (come biofilm, scorie, ioni di ferro e di calcare), la nebulizzazione dell’acqua e un alto livello di contaminazione. 

Va da sé che le strutture considerate a rischio sono quelle nelle quali risultano presenti impianti che comportano un moderato riscaldamento dell’acqua e la sua nebulizzazione: docce, aerosol, idromassaggi, sistemi importanti di condizionamento, saune, piscine, fontane ornamentali, ma anche torri di raffreddamento, impianti di irrigazione e sistemi di emergenza, peggio se associati alla presenza di utenti con sistema immunitario deficitario o alterato.

Il metodo di analisi della legionella

In tutti questi casi l’analisi della legionella è uno strumento fondamentale per la salute umana che, secondo le nuove “Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi” approvate dalla Conferenza Stato-Regioni nel 2015, prevedono che le procedure preventive siano valutate e costantemente applicate nelle fasi di progettazione, installazione, funzionamento e manutenzione di impianti e strutture a rischio. Nella fase di valutazione del rischio si considerano le specificità degli impianti interessati e i dati raccolti devono essere trasmessi al gestore della struttura e da questi al personale incaricato della sicurezza. Durante la fase di gestione del rischio, invece, vengono attuati gli interventi necessari a eliminare i rischi di contaminazione o a contenerli, mentre nella fase di comunicazione del rischio vengono portate avanti azioni culturali, formative o informative verso i soggetti coinvolti dal rischio potenziale (gestori, personale addetto al controllo).

Secondo tali linee guida, poi, l’analisi della legionella è obbligatoria per tutte le strutture a rischio: in tal caso è infatti necessario procedere alla valutazione dello stesso e predisporre il relativo documento di autocontrollo.

Analisi legionella: l’importanza di rivolgersi a laboratori specializzati

Trattandosi di una materia che, regolata da una stretta normativa, interessa da vicino la salute dell’uomo, è importante potersi rivolgere solo a laboratori specializzati per l’analisi della legionella e, soprattutto, di analisi legionella nelle acque: dalle prassi (quali il campionamento di matrici ambientali, le precauzioni pre-campionamento e il trasporto e conservazione dei campioni) alla formazione dei tecnici, passando per l’uso materiali e strumenti idonei, è infatti necessario che tali azioni vengano svolte da personale formato a accreditato, affinché il rischio possa essere limitato e l’eventuale intervento efficace.

Se devi effettuare l’analisi della legionella, noi di Geo Lab siamo specializzati in analisi delle acque a 360 gradi. Non aspettare altro tempo e intervieni subito per prevenire qualsiasi rischio:

Condividi sui Social
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin